TAVOLA ROTONDA. Il periodo tra il 1200 ed il 1300. Lo sviluppo della società mercantile come chiave di volta della crescita europea: nascita del modello vincente di un’economia del riciclo e di custodia del creato, ispiratrice della moderna economia e dello sviluppo sostenibile.

Si terrà il 26 luglio, presso la sala consiliare del Comune di Castelforte (LT) la tavola rotonda che  mette a sistema due dei massimi esponenti della letteratura duecentesca con i principi dell’economia sostenibile, chiave della rinascita green di un mondo, oggi, non più sostenibile.

L’evento si svolge con il patrocinio della Provincia di Latina e del Comune di Castelforte, è organizzato dalla società RALIAN Research & Consultancy srl in partnership con l’Associazione Medioevale “Il Muristan”, con la sezione Gaeta- Sud Pontino dell’UCID (Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti) e con la partecipazione di Radio Tirreno Centrale.

Il Comune di Castelforte è quest’anno, nell’ambito delle celebrazioni del Sommo Poeta Dante Alighieri, Comune Dantesco.

Il titolo “Il periodo tra il 1200 ed il 1300. Lo sviluppo della società mercantile come chiave di volta della crescita europea: nascita del modello vincente di un’economia del riciclo e di custodia del creato, ispiratrice della moderna economia e dello sviluppo sostenibile” è un tributo all’epoca  medioevale che, erroneamente, viene considerata buia.  Al contrario essa ha donato al mondo la pratica del recupero dello scarto con l’introduzione del primordiale concetto di circolarità della produzione (le risorse scarse andavano reimpiegate in ulteriori e diverse produzioni) e con l’esaltazione del rapporto uomo – natura, di cui l’opera del Sommo Poeta è intrisa, al pari del celeberrimo Laudato sii del quasi contemporaneo Santo di Assisi, opera di straordinaria bellezza poetica e di ispirazione di Economy of Francesco. Da Dante a S. Francesco, dall’Inferno al Paradiso, dalle attuali best practices della logistica in chiave green all’Economy of Francesco. Viaggio attraverso i protagonisti della custodia del creato per la riscoperta storica delle origini dell’economia circolare.

La tavola rotonda ha lo scopo di porre l’attenzione:
– sulla nascita di un modello di economia che faceva dello scarto (o rifiuto) una materia prima, invenzione tutta medioevale che oggi, dopo il disastro realizzato dall’uomo in quanto padrone dell’universo, viene riscoperta come unica pratica percorribile per un mondo sostenibile e in grado di conservarsi;
– sul tema del rifiuto visto in ottica dantesca contrapposto al suo riconoscimento di valore nell’ottica di circolarità. Allegoria del rifiuto come abisso infernale e necessaria ricerca di sostenibilità nell’ambito della circolarità per una riscoperta della beatitudine.
– sul tema dello sviluppo armonico uomo – natura di cui la massima esaltazione è il “Laudato sii” con la conseguente affermazione della prima vera economia circolare ispiratrice anche della più recente Economy of Francesco;
– sul ruolo del Mercante come elemento centrale della diffusione di best practices in grado di contaminare il commercio e la storia economico-sociale europea e sul ruolo che ha avuto in ambito finanziario;
– sulla crescita di finanza alternativa per il finanziamento di start up green;
– sulla necessità di invertire la rotta dell’economia industriale riscoprendo il concetto di economia circolare come modello di economia sostenibile, caposaldo dell’azione del Green Deal Europeo e del nuovo approccio all’umanesimo economico;
– sull’importanza cruciale della riscoperta dei borghi per un turismo sostenibile e in grado di riscoprire la nostra identità storica e culturale che oggi deve essere più viva che mai.

Prestigiosi gli ospiti che daranno vita ad un excursus fuori dalle righe, in grado di spaziare dalla letteratura, alla logistica, dalla finanza di tipo Equity alla sostenibilità del turismo, passando per l’azione centrale dell’innovazione e delle nuove frontiere della Green Economy.

Prof. Rino Caputo, Professore ordinario di Letteratura italiana presso l’Università di Tor Vergata, Membro di Dante American Society, Direttore della Rivista Internazionale Dante;

Dott. Ermete Realacci, Presidente della Fondazione Symbola – Fondazione per le Qualità Italiane

Dott.ssa Nicole Mariotti, Dottoranda in economia circolare e valutazione di sostenibilità dei materiali presso l’Università di Torino;

Dott. Alessandro Pitto, Presidente di Spediporto – Associazione Spedizionieri Corrieri e Trasportatori di Genova;

Dott. Giuseppe Pino, Founder & Owner della Pino Management & Partners;

Dott.ssa Ottavia Ricci, esperta di sostenibilità nel turismo e progettazione per la rigenerazione delle aree interne

Ing. Salvatore Magliozzi, Founder di Tototravel.it e autore dell’impresa 20 Regioni in 20 giorni a impatto zero”;

Marco Vozzolo, Autore di bestseller storici;

Modera: Dott. Domenico Letizia, storico e giornalista economico

Conclusioni a cura della Dott.ssa Valentina Di Milla, CEO di RALIAN Research & Consultancy e Vice-Presidente della sez. UCID Gaeta – Sud Pontino.

L’evento è gratuito e accessibile in modalità virtuale dal canale youtube del Comune di Castelforte e dal canale web di Radio Tirreno Centrale  Precede la fiera medioevale organizzata per l’8 agosto  dall’Associazione Medioevale Il Muristan in Località Suio Terme del Comune di Castelforte (LT) all’interno della quale sarà possibile partecipare attivamente alle pratiche di economia circolare utilizzate nel Medioevo per le filiere della carta, della lana e della cenere per arrivare al sapone.

Si ringrazia il Presidente della Provincia di Latina, Ing. Carlo Medici, il Comune di Castelforte (LT) nella persona del Sindaco, Rag. Giancarlo Cardillo, l’Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti nella persona del Dott. Paolo Di Cecca, Presidente della Sez. Gaeta – Sud Pontino, il Presidente dell’Associazione Mediovale il Muristan nella persona del Presidente, Sig. Amilcare Irace e il Sig. Luciano Ciorra, Responsabile RADIO Tirreno Centrale.

ralianconsultancy-taxcredit-audiovisivo

SOSTEGNI PER IL CINEMA: VIA ALLE DOMANDE PER RICEVERE I FONDI PREVISTI PER LE ARENE ESTIVE.

Ancora una misura a sostegno del cinema italiano per facilitare l’uscita del settore dalla crisi post Covid.. Questa volta a godere dei benefici sono i gestori delle arene estive all’aperto, purchè dotati di un minimo di 40 posti a sedere; lo schermo di almeno 5 metri di base, un impianto di proiezione compatibile per la riproduzione di DCP, con risoluzione di almeno 2K ed offrire garanzie del rispetto dei protocolli sanitari COVID19 e dei requisiti di accessibilità per i soggetti portatori di handicap motorio.

La domanda va presentata dal 7 al 21 luglio sul portale DGCOL. Requisito per l’ammissione è avere sede legale in Italia, essere in possesso della prescritta attestazione di regolarità contributiva e programmare nell’arena, anche itinerante, almeno 40 proiezioni di lungometraggi, a pagamento o a titolo gratuito, nel periodo compreso tra il 26 aprile 2021 e il 30 settembre 2021.

Per i gestori di sale cinematografiche ammessi al beneficio è previsto un contributo di euro 20.000 per ciascuna arena.

Affidati a noi e alla nostra esperienza per informazioni, assistenza e consulenza. Basta inviare un’email a info@ralianconsultancy.com

Ti seguiremo in tutte le fasi, compresa la presentazione della domanda su piattaforma DGCOL.

 

Seguici su https://www.ralianconsultancy.com